audio play stop volume: 
News dalla radio

Rock Camp 2017Dopo il grande successo della prima edizione ritorna il ROCK CAMP !
L’evento si terrà il 7 – 8 – 9  Luglio a Trebiciano, nella stessa fantastica location dell’anno scorso, in mezzo al verde del Carso con grandi spazi all’aperto dove verranno allestiti palchi, gazebi, stand e vari punti di ristoro.
Ed ancora una grande area per campeggiare con la tenda, un parcheggio per i camper,  servizi igienici e docce (calde).
Il festival aprirà le porte Venerdì 7 Luglio alle 12:00, uno “spara tutto rock” di 72 ore di concerti e spettacoli che durerà fino all’alba di Lunedì 10. Entrata gratuita!!!

Dream Theater 01 RO MD 2015I “Padri” del Prog-metal ritornano in regione.

L’ Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro, organizzazione Azalea.it, ospiterà una data del tour celebrativo “Images, words & beyond” degli statunitensi Dream Theater.

In occasione del 25° anniversario dell’uscita dell’album “Images and words”, vera pietra miliare del genere, James LaBrie, John Petrucci, John Myung, Jordan Rudess e Mike Mangini (batterista che ha sostituito l’originario Mike Portnoy), proporranno per intero il disco che ha venduto più di 2 milioni di copie, ma anche brani della loro lunga storia musicale, compresi alcuni estratti dall’ ultimo pluri premiato concept-album “The ashtonishing”. Inizio show alle 20.30.

17619668_443528702654801_890966999_nImperdibile appuntamento venerdì 14 aprile a Trieste presso la Casa della Musica.
Alle ore 21.00, ad ingresso libero, il Rock Progressivo Italiano riscalderà il cuore degli appassionati del genere e non solo, grazie all’esibizione della storica band triestina dei Disequazione.
La serata prevede l’esecuzione di brani tratti dalla loro produzione discografica Progressiva Desolazione Urbana, pubblicato lo scorso autunno e presentato sempre nella medesima location lo scorso novembre.
Un gradito ritorno nella prestigiosa sala concerti di Via dei Capitelli 3 per la band composta da Fjodor Cicogna alla batteria, Dario Degrassi alle tastiere, Vinicio Marcelli alle chitarre, Giorgio Radi al basso e il cantante Luca Sparagna.
Con l’occasione i Disequazione presenteranno al pubblico anche brani inediti prima della prestigiosa partecipazione al Verona Prog Festival del prossimo 29 aprile.

sito web della band DISEQUAZIONE
Facebook DISEQUAZIONE

di Cristiano Pellizzaro per Radio City Trieste

Nei lodiaframmantani anni ’80 a Firenze succedeva qualcosa di inaspettato e di veramente bello.
Una primavera destinata a lasciare il segno negli anni a venire per quanto riguardava l’arte in generale, anche se il solco più grosso del quale è rimasto il segno riguarda sicuramente la musica.
Diversi i nomi che sino ad oggi sono ancora sulla bocca di tutti, anche se molti dalle correnti artistiche del tempo che fu hanno cambiato strada e si sono accasati verso poltrone ben più remunerative.
Tutto questo è stato raccontato in un bellissimo libro del 2003 da titolo Frequenze Fiorentine-Firenze anni ’80, scritto da Bruno Casini.
Molto interessante anche il cd con libretto dal titolo Firenze Sogna! del 1993, forse non facile ormai da recuperare.
Da questa mischia sono venuti fuori i Diaframma, band nata come tutte le altre a seguito dell’arrivo delle varie ondate musicali dal Regno Unito o da oltre Oceano, ma poi evolutasi con un’identità propria ancora oggi presente e contraddistinta dai testi delle varie canzoni. (altro…)

Loreena McKennitt al Politeama Rossetti

foto di Fabrizio Caperchi

di Cristiano Pellizzaro per Radio City Trieste
I tour unplugged, con sezioni di archi o in formazione ridotta, ultimamente sanno essere delle formule un po’ troppo adoperate pur di richiamare pubblico, e rischiano di offrire esibizioni insipide, svilite e di conseguenza senza senso.
Fortunatamente nel nostro caso la matrice musicale e tradizionale consentono un ritorno alle origini senza correre troppi rischi.
Nel corso della sua parabola artistica lunga ben trentadue anni Loreena McKennitt è partita dalla musica tradizionale irlandese per poi metterci dentro un po’ di rock e tanto sapore orientale, fino ad un ritorno da dove era partita.
Ci aveva abituati a lunghi viaggi in terre lontane raccontando di personaggi mitici o semplicemente facendoci immaginare sulle note delle sue composizioni, gli itinerari dei suoi viaggi.
Ogni disco una nuova avventura, ogni tour una vera esperienza dove un’autentica orchestra fondeva e diffondeva sonorità da sogno. Questa volta però la dimensione è stata rivista e per poter dare vita a questo tour dal titolo Loreena McKennitt – A trio performance (portato a Trieste al Teatro Rossetti da Barley Arts e Zenit srl), si è deciso per uno spettacolo contenuto che allo stesso tempo ha creato un’atmosfera coinvolgente per un pubblico a dir poco caloroso ed entusiasta.
(altro…)

Twitter