audio play stop volume: 
News dalla radio

Triestina logoTRIESTE – Finisce in parità, 1-1, Triestina-Sudtirol al termine di una gara molto combattuta che gli alabardati hanno rischiato di perdere: ospiti davvero tosti a presidiare la loro area e la squadra di Sannino, pur provandoci, non riesce a superarli.
Doccia fredda alla mezz’ora del primo tempo su un’azione di calcio d’angolo con Costantino che, al limite dell’area piccola, anticipa tutti di testa e batte Perisan che, poco dopo, deve superarsi su un tiro da lontano di Cia.
Triestina all’attacco nella ripresa ed il pari arriva dopo una ventina di minuti su calcio di rigore per atterramento di Aquadro: Bracaletti non fallisce.
Appuntamento con il successo casalingo ancora rimandato ed intanto c’è da pensare alla trasferta di Portogruaro contro il Mestre, battuto dalla Fermana.
Guerrino Bernardis per Radio City Trieste

SDL-8916

Sicuramente conoscerete la storia del vaso di Pandora e di cosa accade quando questo viene aperto.
Forse starò esagerando perché ora non stiamo a parlare di cose malvagie, ma nessun altro esempio mi viene in mente per poter descrivere la sensazione che ho provato durante l’ascolto dei dischi dei Franz Ferdinand, soprattutto per il primo e omonimo lavoro del 2004.
Per rendere chiaro il concetto del mio esempio, rimanendo in ambito musicale, ascoltandoli ho ritrovato suoni e riferimenti a diversi artisti o generi di svariati anni prima, e man mano che li riconoscevo, li catturavo e rimettevo dentro al vaso per facilitarmi nell’ascolto.
Inutile spiegare che non sto parlando di plagio o copiatura ma di ispirazione e percorso creativo.
Finalmente le stesse sensazioni con i Franz Ferdinand ho potuto provarle anche dal vivo, alla terza volta che li vedevo, la migliore di gran lunga rispetto le altre due e, se mi é concesso dirlo, era ora che questo concerto arrivasse. (altro…)

Franz FerdinandUn’ulteriore stagione musicale da brivido, con eventi sparsi in tutta la Regione, anche grazie ad Azalea.it, si concluderà con un Gran Finale col botto sabato 2 settembre all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro con il ritorno dei Franz Ferdinand.
Dopo tre anni dal loro passaggio nel capoluogo friulano, la band di Kapranos, Hardy e Thomson si ripresenta per un nuovo e coinvolgente spettacolo per far ballare il pubblico tutta la sera.
Oramai conosciuta in tutto il mondo sin dalle prime note dei suoi brani, la band scozzese non ha bisogno di presentazioni grazie al sound inconfondibile che ha dato il via ad un filone musicale di Rock Alternativo ben preciso che in seguito ha visto svariate band seguirne la scia.
L’avventura inizia nel 2004 con l’omonimo Franz Ferdinand e prosegue passando per l’ultima pubblicazione del 2015 di FFS realizzato assieme alla storica band statunitense degli Sparks. Vestitevi sportivi sabato sera, indossate ai piedi delle comode scarpe da ginnastica e preparatevi a ballare.
Il Geco per Radio City Trieste

Triestina logoTRIESTE – Bella vittoria della Triestina sul rivale dello scorso campionato Mestre: nell’ultima partita del gironcino di Coppa Italia la squadra di Sannino s’impone 4-0 e conquista la qualificazione al prossimo turno di Coppa.
In gol alla mezz’ora del primo tempo con un preciso diagonale dal limite di Petrella, gli alabardati raddoppiano all’inizio della ripresa grazie ad un calcio di rigore per un fallo di mano, trasformato da Arma.
La reazione mestrina non crea grossi problemi a Perisan e la Triestina trova anche la terza rete grazie ad una conclusione in area di capitan Aquaro e completa il poker con Troiani che finalizza una bella azione in contropiede.
Il finale regala il palcoscenico al portiere Perisan, prima con una gran parata su conclusione da lontano, poi quando va a respingere un calcio di rigore concesso per fallo di mano e calciato da Sodinha, che anni fa trascorse un breve periodo in alabardato.
Guerrino Bernardis per Radio City Trieste

Rival Sons 01 SRF17Appuntamento da non perdere martedì 8 Agosto al Festival di Majano (UD) per i Summer Days in Rock.
On stage i RIVAL SONS, quartetto californiano di stanza a Long Beach, in pista dal 2009 e con all’attivo già cinque album, che porteranno il loro sound ricco di quei suoni che hanno reso immortale l’hard rock fino dai tempi del Led Zeppelin e dei Black Crowes, con una voce, quella di Jay Buchanan, che ricorda ancor più di quella di Robert Plant, quella di Chris Cornell, e la chitarra di  Scott Holiday molto vicina alle Gibson di Jimmy Page.
Inizio ore 21.30 dopo gli opener Motel Noire.

Twitter