News dalla radio

TRIESTE – Se vi dicessi che uno stadio può diventare una discoteca, una di quelle sale da ballo anni ‘90 che oramai non esistono più, mi credereste?
Noto qualche perplessità per quanto vi sto chiedendo, non vi sento convinti e questo perchè, probabilmente, domenica sera non siete stati presenti tra il folto pubblico che ha riempito lo Stadio Nereo Rocco di Trieste.
E’ risaputo che un tempio dello sport può accogliere concerti di ogni sorta, ma che domenica si trasformasse in una colorata bolgia di spensieratezza senza età, in pochi lo avrebbero immaginato.
Chissà quante volte qualcuno avrà già tentato un’impresa simile, cosa di non facile realizzazione, se non con l’immaginazione ed uno schiocco di dita.
Ovviamente, invece, nella pratica tutto va studiato nei minimi dettagli, dalle luci, all’impianto audio, dalle scenografie, agli allestimenti.
Vero è anche che il protagonista di tutto questo “paradiso musicale” se la gioca in casa, e parte sicuramente avvantaggiato grazie a quelle sue vene melodiche e compositive che da oltre trent’anni hanno sempre colto nel segno.
Penso ci sia ben poco da dire e commentare riguardo a Max Pezzali ed alle sue Hits, come recita lo slogan che accompagna questo suo nuovo giro, con ben dieci tappe nei più grandi stadi italiani, con partenza da Trieste, allo Stadio Rocco, cornice privilegiata grazie all’ottimo lavoro di Vigna Pr e FVG Live, che sono riusciti a portare nel capoluogo regionale la data zero del nuovo tour del nostro paladino pavese.
Da oltre trent’anni il menestrello della nostra adolescenza canta per tutti noi, ci ha fatto ballare, sognare, innamorare e credere nei sogni, nei nostri desideri, e lo ha fatto con semplicità ed allo stesso tempo con uno sguardo rivolto alla vita di tutti i giorni, dei giovani di ieri come a quelli di oggi, citando nelle sue canzoni luoghi, situazioni e linguaggi di uso comune.
(altro…)

TRIESTE – Sarà un’autentica festa, un evento con la E maiuscola. Stiamo parlando del concerto di Max Pezzali pronto per andare in scena  domenica 9 giugno allo Stadio Rocco (inizio alle ore 21). E che concerto cari amici!
Un ritorno in città dopo svariati anni di assenza, una data zero che inaugurerà ufficialmente questo suo nuovo tour proprio dal capoluogo regionale, uno spettacolo che, una volta partito da Trieste, si terrà solamente negli stadi,  quelli più importanti del nostro paese.
Una tourneè di cinque tappe che consacrerà per sempre il nostro eroe, proprio come recita il banner pubblicitario di questa serie di eventi: Max Forever.
Una serata per dare ufficialmente l’inizio non solo alla bella stagione, ma anche per dare il via al calendario dei grandi eventi live in Friuli Venezia Giulia.
Hanno colto nel segno Vigna Pr e FVG Live organizzatori di questa esclusiva regionale volta ad accontentare un ampio ventaglio di pubblico eterogeneo.
Più di trent’anni sulle scene, prima con gli 883, poi da solo con il suo nome, Max Pezzali emoziona ancora, canta di noi e delle nostre vite, e lo fa  in un modo semplice e diretto.
Ci riconosciamo tutti nelle sue canzoni, ed è per questo che ci piace.
Quindi, se non lo avete ancora fatto, sbrigatevi ad assicurarvi il vostro biglietto, poichè il concerto di Max Pezzali al Rocco è ad un passo dal sold out, e scusate se è poco!

Cristiano Pellizzaro per Radio City Trieste

PORDENONE – Cari Ozrics, quanto tempo dall’ultima volta! Vi trovo bene, ed è sempre un piacere rivedersi!
E se passate nuovamente dalle nostre parti potevo non venirvi a salutare? Assolutamente no!
Eravamo in tanti, sabato scorso, a Pordenone al Capitol, ed anche se ne sono passati di anni, di dischi e di tournée da quando vi ho conosciuto e, in seguito, visto per la prima volta in versione live, come allora c’è sempre il caro Ed a tenere salde le redini della band, l’unico rimasto da quel lontano 1982, anno in cui il primo nucleo della gruppo si è riunito a Stonehenge, in occasione dell’omonimo “Free Festival”.
Da quel momento le fattezze di Erp hanno iniziato a prendere una forma antropomorfa, originata in chissà quale circostanza, ed in men che non si dica, è stato pronto ad aprirci le porte di quel suo mondo fantastico, illustrato magistralmente sulle copertine dei vostri dischi.
Ovviamente i tempi sono cambiati e gli anni sono passati velocemente, anche se sembra ieri il vostro primo passaggio italiano avvenuto nel 1994; ed invece sono ben trent’anni, festeggiati assieme in questa serata pordenonese.
Da quella volta ci sono stati innumerevoli passaggi in Regione, quasi sempre a Pordenone, prima presso il glorioso Rototom, poi al Deposito Giordani ed ora al Capitol, elegante ed interessante salotto artistico posto proprio in centro città.
Una nuova realtà culturale dove l’organizzazione ha ben pensato di inserirvi all’interno di un ricco e variegato programma capace di cogliere nel segno, coinvolgendo, interessando e richiamando alle sue porte diversi tipi di pubblico (se non ci credete visitate il sito capitolpordenone.com e date una sbirciata al ventaglio di proposte offerte).
Eh, ne abbiamo passate di storie assieme, in tutto questo tempo, cari Ozric Tentacles.
(altro…)

In onda su https://www.radiocitytrieste.it *** anche in VIDEO GUARDA LA DIRETTA ***
Android App: Google Play —> https://tinyurl.com/54yvy27e
Apple App: App Store —> https://tinyurl.com/u9rbk86s
Radio Garden App: https://bit.ly/2WZCdFp
LiveChat FB group: https://www.facebook.com/groups/1534052966836233
Twitter: https://twitter.com/RadioCityTs

PORDENONE – La band simbolo dell’underground musicale ritorna in Regione!
In occasione dell’anniversario del loro primo tour italiano del 1994, Pordenone accoglie nuovamente gli Ozric Tentacles, questa volta nell’elegante salotto artistico del Capitol, situato in centro città.
Entrati oramai nella leggenda dal lontano 1982 (anno di formazione), la band inglese, rinnovata nella sua line up, regalerà nuovamente uno spettacolo psichedelico eseguito secondo lo stile che li ha da sempre contraddistinti.
Lo storico Ed Wynne (membro fondatore ed unico rimasto della formazione originaria), assieme al figlio Silas (protagonista nella stessa serata anche del set di apertura assieme a Saski), ripercorreranno la tutta la storia discografica degli Ozric iniziata nel 1985 e proseguita per ben ventisei tappe, fino al più recente Lotus Unfolding del 2023.
Luci, suoni e colori ci condurranno in un mondo immaginario nel quale gli umori cambieranno repentinamente a seconda del percorso tracciato dalla musica; un viaggio dove il folletto Erp ci farà conoscere il suo mondo attraverso la musica degli Ozric Tentacles.

Cristiano Pellizzaro per Radio City Trieste

Twitter